domenica, 15 Dicembre 2019 Meteo In Italy - il Buongiorno si vede dal Meteo!
Protezione Civile

Bollettino Meteo – 26/07/2019

Previsioni Meteo Italia – Venerdì 26 luglio 2019

Precipitazioni:
– da isolate a sparse pomeridiane, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori alpini e prealpini, con probabili sconfinamenti sui settori pedemontani e pianeggianti di Piemonte, Veneto e Friuli Venezia Giulia e sull’alta pianura lombarda, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– isolati rovesci o temporali ad evoluzione pomeridiana sui settori appenninici delle Marche meridionali e dell’Abruzzo, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità:
nessun fenomeno significativo.
Temperature:
massime molto elevate su Pianura Padana, Valle dell’Adige, Toscana, Umbria, Lazio, Marche e Sardegna, da elevate a localmente molto elevate sui versanti adriatici di Abruzzo e Molise e sulle zone interne del Sud.
Venti:
nessun fenomeno significativo.
Mari:
nessun fenomeno significativo.

Previsioni Meteo Italia – Sabato 27 luglio 2019

Precipitazioni:
– sparse, tendenti a diffuse dal pomeriggio-sera con fenomeni a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria e, limitatamente alla seconda parte della giornata, sulla Toscana, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino a puntualmente elevati sul Piemonte centro-settentrionale, Valle d’Aosta orientale, Lombardia nord-occidentale e settori tirrenici toscani;
– da isolate a sparse, nella seconda parte della giornata con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale, su Alto Adige ed Emilia Romagna, in estensione nelle ore serali ad alto Lazio, settori settentrionali e occidentali dell’Umbria, Marche settentrionali e Sardegna nord-occidentale, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità:
nessun fenomeno significativo.
Temperature:
in generale diminuzione al Centro-Nord, più sensibilmente sul Nord-Ovest, con massime ancora elevate su Romagna, Sardegna, versanti adriatici centrali e zone interne del Lazio; massime generalmente elevate al Sud, con punte molto elevate su zone interne della Puglia, settori ionici peninsulari e zone pianeggianti interne della Sicilia.
Venti:
forti sud-occidentali sui crinali dell’Appennino centrale e campano e sui rilievi delle isole maggiori.
Mari:
tendenti a molto mossi il Tirreno centrale, il settore ovest del Tirreno meridionale e il Canale di Sardegna.

Previsioni Meteo Italia – Domenica 28 luglio 2019

Precipitazioni:
– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Veneto centro-settentrionale e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati generalmente elevati;
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Veneto e Friuli Venezia Giulia e su Piamonte, Valle d’Aosta, settori prealpini e pianure della Lombardia, Trentino Alto Adige, Emilia, Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, settori occidentali di Abruzzo e Molise e Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Nord, sui restanti settori di Abruzzo centro-settentrionale e Campania, e su Marche, sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria settentrionale e versanti occidentali della Sardegna, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati.

Visibilità:
nessun fenomeno significativo.
Temperature:
in generale e sensibile diminuzione al Centro-Nord e sulla Campania; massime ancora elevate su Puglia, settori ionici peninsulari e Sicilia, fino a molto elevate sulle zone pianeggianti interne di quest’ultima.
Venti:
forti dai quadranti sulla Sardegna e sui settori occidentali e meridionali della Sicilia, con rinforzi di burrasca forte sulla Sardegna settentrionale e sui rilievi di entrambe le isole; forti sud-occidentali, in rotazione da nord-ovest, sui settori tirrenici del Lazio e sui settori toscani a nord dell’Elba; forti meridionali sui settori ionici peninsulari e sulla Puglia meridionale; forti sud-occidentali con rinforzi di burrasca lungo i crinali dell’Appennino centro-meridionale, con raffiche di caduta sui versanti adriatici centrali e sulla Puglia settentrionale.
Mari:
molto mossi i bacini occidentali, fino ad agitati il Mar di Sardegna e localmente il Tirreno centrale; tendenti a molto mossi l’Adriatico meridionale e lo Ionio settentrionale.

Clicca qui per vedere le previsioni dettagliate della tua città.

Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri