domenica, 16 Febbraio 2020 Meteo In Italy - il Buongiorno si vede dal Meteo!
carnevale green

Carnevale sostenibile, come realizzare: coriandoli, dolci e mascherine a favore dell’ambiente.

Carnevale: non più coriandoli di plastica.

Carnevale è la festa del divertimento per antonomasia, un periodo di gioia per tutti, tranne che per l’ambiente. Dopo il divertimento subentra il dovere, è giusto pulire, peccato però che i coriandoli siano uno tra gli oggetti che ritrovi ovunque, durante tutto l’anno. Per quanto il colore rallegra e rende felici, non possiamo dire altrettanto dell’impatto che, i protagonisti di questa festa, hanno sull’inquinamento a causa dei materiali di cui sono fatti.

criandoli carnevale

Ecco, dunque, come trascorrere un carnevale sostenibile.

Nonostante il divertimento e l’allegria, su una cosa dobbiamo essere intransigenti, la difesa del nostro pianeta. Per questo motivo, secondo Donna Moderna, ecco alcuni utili consigli per creare coriandoli sostenibili, dolci e maschere di Carnevale fai da te a costi ridotti:
Come fare coriandoli di Carnevale sostenibili. Da ormai parecchi anni, purtroppo, molte aziende hanno deciso di produrre coriandoli e stelle filanti di plastica: questo materiale, infatti, rende senz’altro più vivi i colori ma, allo stesso tempo, fa aumentare a dismisura il loro impatto sull’ambiente.

(Fonte Donna Glamour https://www.donnaglamour.it/carnevale-sostenibile-come-fare/lifestyle/)

Per questo motivo il primo suggerimento per un Carnevale green è quello di comprare solo ed esclusivamente coriandoli di carta. Se, invece, volete crearli con le vostre mani, per la gioia di tutti i bambini, sono necessarie soltanto alcune vecchie riviste, una perforatrice e…buon divertimento!

Per le Maschere di Carnevale, invece, non è necessario essere maestri di cucito. Quello che vi serve è qualche pezzo di cartone, alcune vecchie stoffe che non utilizzate più e, soprattutto, tanta fantasia. Se, anche dopo aver visto decine di tutorial su YouTube a riguardo, avete capito che non è la strada giusta che fa per voi, nessun problema: dateti al “riciclo creativo”. Possedete una vecchia tuta da ginnastica, un tutù o, semplicemente, una divisa da karate? Se sì, possono già essere delle valide alternative ai costumi fai da te.

Dolci di Carnevale sostenibili. Non c’è niente di più bello che creare insieme ai propri figli o nipoti qualche dolce di Carnevale: chiacchiere, castagnole, frappe e chi più ne ha più ne metta. Nel limite del possibile, però, cercate di rispettare la stagionalità: comprate soltanto ingredienti tipici dell’inverno, magari biologici e a chilometro zero. Il risultato finale non deve essere perfetto esteticamente: non è necessario impiattare il cibo con stile, l’importante è che sia buono da mangiare. Questo consiglio andrebbe rispettato sempre, non solo a Carnevale: in questo modo non preparerete soltanto del cibo che sarà più buono e salutare, ma educherete anche le nuove generazioni a rispettare l’ambiente e ciò che la Terra offre in ogni parte dell’anno.