martedì, 21 Maggio 2019 Meteo In Italy - il Buongiorno si vede dal Meteo!
meteo
Immagine a cura di 3bmeteo

Meteo, che crollo! Dalla primavera all’inverno in 24h

Da nord correnti gelide portano un sensibile cambio della circolazione meteo. Il tempo peggiora. Dalla primavera all’inverno in poche ore con il ritorno della neve

Il fine settimana prosegue con una domenica dal tempo prevalentemente stabile e sempre con un clima gradevole (le temperature sono ancora al di sopra delle medie stagionali, con i valori registrati tipici del mese di aprile). Le correnti occidentali diverranno più umide favorendo un aumento della nuvolosità al Centro-Nord, ma sostanzialmente con tempo asciutto.

METEO, CAMBIO DELLA CIRCOLAZIONE: nella notte tra domenica e lunedì un fronte freddo associato ad una massa d’aria di origine polare marittima (perturbazione n.4 di marzo) si addosserà alla barriera alpina, scavalcandola successivamente e riversandosi sull’Italia all’inizio della settimana. Ne conseguirà una veloce fase perturbata al Centro-Sud tra la giornata di lunedì e la mattinata di martedì, associata anche a un marcato raffreddamento e molto vento che renderà più evidente il cambio di clima.

METEO PER LUNEDÌ: Al mattino prevalenza di schiarite in Liguria, gran parte della Pianura Padana, all’estremo Sud e in Sicilia. Cielo nuvoloso o molto nuvoloso nel resto d’Italia, con deboli nevicate sulle zone alpine più settentrionali e qualche pioggia isolata nell’interno del Centro e in Campania. Possibili rovesci sull’Emilia orientale.

PREVISIONI DEL TEMPO POMERIGGIO: Nel pomeriggio aumenta l’instabilità con rovesci e temporali su Veneto, Emilia orientale, Romagna e in gran parte del Centro. Tra sera e notte rovesci e temporali, localmente di forte intensità, interesseranno il medio-basso versante adriatico, le zone interne del Lazio, la Campania, la Basilicata e i settori tirrenici di Calabria e Sicilia.

METEO ARIA FREDDA: L’aria fredda favorirà l’abbassamento della quota delle nevicate in Appennino con neve fino a 500-600 metri su Marche, Abruzzo e Molise, tra 800 e 1200 metri sui rilievi meridionali. Non sono da escludere rovesci e temporali nevosi. Con l’avanzare dell’aria fredda le temperature subiranno un calo a iniziare dalle Alpi e dal medio Adriatico, in estensione entro sera a tutta la Penisola. Il brusco cambio di clima sarà accentuato dall’intensa ventilazione. Nelle valli alpine e al Nord-Ovest soffieranno forti venti di Foehn. Intenso Maestrale sul medio-basso Tirreno e Isole, Tramontana sulla Liguria. In serata ulteriore intensificazione del vento al Centro-Sud. Fino ad agitati i mari di Ponente e quelli intorno alle Isole, con rischio di mareggiate sulle coste occidentali della Sardegna.

Le previsioni grafiche di seguito. Ti piacciono? Scaricale SUBITO IN ESCLUSIVA E GRATIS PER IL TUO SITO

meteo

 

 

Left Menu Icon