martedì, 17 Settembre 2019 Meteo In Italy - il Buongiorno si vede dal Meteo!
meteo lungo termine

Meteo lungo termine, ecco il primo freddo?

Prospettive per un radicale cambio della circolazione. Meteo lungo termine: verso il primo freddo?

Da parecchio tempo vi parliamo di caldo, di temperature che sono superiori alla media. A settembre, dopo numerose giornate con temperature che sono state molto superiore alla media, si ebbero ondate di freddo in varie località del Centro e del Nord Italia, si raggiunsero temperature minime tra le più basse mai registrate in settembre.

METEO LUNGO TERMINE DI OTTOBRE, CLIMA ESTREMO
Anche ottobre potrebbe riservarci condizioni atmosferiche eccessivamente anomale, stavolta anche verso il freddo. Ma attenzione per ora consideriamo tutto ciò solo come pura ipotesi previsionali, in quanto uno sbocco all’attuale situazione meteo si potrebbe verificare, forse tra circa una decina di giorni.

UNA PRIMA ROTTURA DELL’ATTUALE EQUILIBRIO METEO
Una eventuale rottura dell’attuale equilibrio che determina le marcate anomalie di cui abbiamo ampiamente parlato, si potrebbe verificare tra una decina di giorni, quando un rinforzo dell’alta pressione sulle Isole Britanniche, devierebbe aria fredda proveniente dalle regioni artiche fin nel cuore del Mar Mediterraneo, dove si andrebbe a formare una profonda area di bassa pressione.

Se tale previsione fosse confermata, avremmo condizioni meteo tipicamente di fine ottobre, e le anomalie della temperatura previste verso il basso rientrerebbero tutto sommato nella normalità.

METEO LUNGO TERMINE
Finora abbiamo registrato temperature decisamente miti, spesso superiori alle medie stagionali. Anche in concomitanza dei peggioramenti meteo che stanno coinvolgendo – pesantemente – alcune regioni le correnti erano prevalentemente meridionali. Chiaro che qualora dovessimo assistere a un cambiamento di direzione, non più dai quadranti meridionali bensì da quelli settentrionali, la percezione risulterebbe più incisiva proprio perché si arriverebbe da ben altre temperature. Il tutto, come detto, associato a ondate di maltempo che potrebbero consegnarci precipitazioni diffuse localmente abbondanti. E col calo delle temperature la pioggia si tramuterebbe in neve sui rilievi, ma a quote decisamente interessanti e via via più basse.

Left Menu Icon