martedì, 23 Luglio 2019 Meteo In Italy - il Buongiorno si vede dal Meteo!
Protezione Civile

Protezione Civile, maltempo autunno 2018: approvati i progetti da finanziare con le donazioni – 05 aprile 2019

05 aprile 2019

Riunione del Comitato dei Garanti per decidere sull’uso dei fondi

 

Si è svolta ieri a Roma, presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile, la prima riunione del Comitato dei Garanti nominato con decreto del Capo Dipartimento del 6 febbraio 2019 per supervisionare l’uso dei fondi raccolti in favore delle popolazioni colpite dal maltempo dello scorso autunno, sia tramite il numero solidale 45500 sia attraverso conto corrente.

Alla riunione erano presenti il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, i membri del Comitato dei Garanti, presieduto dal Prof. Raffaele Squitieri, i rappresentanti degli operatori telefonici Tim, Fastweb, Wind Tre, Coopitalia, Postemobile, Iliad e della comunicazione RAI, Mediaset, Sky Italia.

Nel corso dell’incontro sono stati approvati con riserva – in attesa dell’acquisizione della documentazione ulteriore richiesta e del cronoprogramma degli interventi – i progetti da finanziare con i fondi raccolti, per un totale di 2.755.664,75 euro. Di questi, 739.934,00 euro costituiscono promesse di donazione dei cittadini tramite SMS solidale e sono stati già destinati, lo scorso dicembre, interamente al Veneto, grazie ad un accordo unanime tra le 11 Regioni colpite dagli eventi calamitosi. I restanti 2.015.730,75 euro confluiti sul conto corrente intestato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono stati donati da rappresentanti del Movimento 5 Stelle e, d’intesa con i vertici del Movimento stesso, è stato deciso nel febbraio scorso di destinare la somma, ripartita in parti uguali, alla realizzazione di progetti specifici in Sicilia, Liguria e Friuli Venezia Giulia, colpite duramente dal maltempo dello scorso autunno.

In particolare per la regione Veneto è stato approvato il progetto “Reti viabilità silvo-pastorale e ponte”, per un importo complessivo di 742.500,00 euro, riguardante la realizzazione del ponte in Valle di San Lucano a Taibon Agordino e dei tratti stradali Ru Scalon, Bio Ombretta e Col Di Rocca. Alla Regione Sicilia sono stati destinati 667.141,36 euro per effettuare lavori di regimentazione delle acque bianche a Caltanissetta e per la riparazione dei danni causati dall’alluvione in contrada “Santuzza”, nel comune di Scordia (CT). Altrettanti 667.141,36 euro andranno alla Regione Liguria per la realizzazione di interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza del centro abitato del comune di Zoagli e per la demolizione e ricostruzione della diga del porto vecchio a San Remo. Infine per il Friuli Venezia Giulia la stessa somma di 667.141,36 euro sarà destinata alla ricostruzione del ponte sul torrente Aupa nel comune di Moggio Udinese (UD).

Dopo l’approvazione formale dei progetti da parte del Comitato dei Garanti, i fondi saranno trasferiti alle Regioni che provvederanno alla realizzazione dei progetti.

Si è svolta ieri a Roma, presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile, la prima riunione del Comitato dei Garanti nominato con decreto del Capo Dipartimento del 6 febbraio 2019 per supervisionare l’uso dei fondi raccolti in favore delle popolazioni colpite dal maltempo dello scorso autunno, sia tramite il numero solidale 45500 sia attraverso conto corrente.

Alla riunione erano presenti il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, i membri del Comitato dei Garanti, presieduto dal Prof. Raffaele Squitieri, i rappresentanti degli operatori telefonici Tim, Fastweb, Wind Tre, Coopitalia, Postemobile, Iliad e della comunicazione RAI, Mediaset, Sky Italia.

Nel corso dell’incontro sono stati approvati con riserva – in attesa dell’acquisizione della documentazione ulteriore richiesta e del cronoprogramma degli interventi – i progetti da finanziare con i fondi raccolti, per un totale di 2.755.664,75 euro. Di questi, 739.934,00 euro costituiscono promesse di donazione dei cittadini tramite SMS solidale e sono stati già destinati, lo scorso dicembre, interamente al Veneto, grazie ad un accordo unanime tra le 11 Regioni colpite dagli eventi calamitosi. I restanti 2.015.730,75 euro confluiti sul conto corrente intestato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono stati donati da rappresentanti del Movimento 5 Stelle e, d’intesa con i vertici del Movimento stesso, è stato deciso nel febbraio scorso di destinare la somma, ripartita in parti uguali, alla realizzazione di progetti specifici in Sicilia, Liguria e Friuli Venezia Giulia, colpite duramente dal maltempo dello scorso autunno.

In particolare per la regione Veneto è stato approvato il progetto “Reti viabilità silvo-pastorale e ponte”, per un importo complessivo di 742.500,00 euro, riguardante la realizzazione del ponte in Valle di San Lucano a Taibon Agordino e dei tratti stradali Ru Scalon, Bio Ombretta e Col Di Rocca. Alla Regione Sicilia sono stati destinati 667.141,36 euro per effettuare lavori di regimentazione delle acque bianche a Caltanissetta e per la riparazione dei danni causati dall’alluvione in contrada “Santuzza”, nel comune di Scordia (CT). Altrettanti 667.141,36 euro andranno alla Regione Liguria per la realizzazione di interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza del centro abitato del comune di Zoagli e per la demolizione e ricostruzione della diga del porto vecchio a San Remo. Infine per il Friuli Venezia Giulia la stessa somma di 667.141,36 euro sarà destinata alla ricostruzione del ponte sul torrente Aupa nel comune di Moggio Udinese (UD).

Dopo l’approvazione formale dei progetti da parte del Comitato dei Garanti, i fondi saranno trasferiti alle Regioni che provvederanno alla realizzazione dei progetti.

Fonte: sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri

Left Menu Icon